Preparazione :

 

Si prendono tre spicchi d'aglio, si tagliano a pezzettini e si inseriscono in una bottiglia da un litro aggiungendo mezzo litro d'acqua, sigillando ermeticamente la luce con carta argentata tutta la bottiglia compreso il tappo.

A questo punto si lascia macerare per un paio di giorni al buio in un luogo chiuso e asciutto (ad esempio l'interno di un mobile).

Passate le 48 ore di macerazione, la soluzione ottenuta si filtra con un colino fino per rimuovere tutte le impurità e si conserva in frigo (sempre chiuso per bene!)

 

 

Per poterlo utilizzare (contro i parassiti), possiamo usare uno spruzzino per nebulizzazione, per le piante emerse e non!

Ottimo anche per i nostri pinnuti, somministrandolo col mangime, si procede prelevando (con una siringa) 2 ml di acqua dalla vasca e 3 ml di infuso versandolo in un piccolo misurino o bicchiere con l'aggiunta di un pizzico di mangime, è bene attendere un paio di minuti prima di versarlo in vasca in modo che le scaglie o i granuli assorbano l'infuso!

 

 

Articolo redatto da Massimiliano Crocetta

impaginata da Michele Nardinocchi

 

 

P.S. E' vietato copiare anche parzialmente questo articolo e relative immagini senza l'autorizzazione del proprietario

 

© 2020 AcquarioExpert.com

 

Autore
Massimiliano Crocetta: Diplomato in chimica e biologia, sono sempre stato affascinato dal mondo terrestre per la natura e dal mondo acquatico per i pinnuti! Appassionato di pesca tramite il mio papà e avvolte mi portava a visitare l'acquario di Napoli... Amo il mondo sommerso, mi piace studiare le piante e notare se sono rigogliose o sofferenti... Delusioni ne ho avute, ma mai abbattuto!