Nome Scientifico: Honey gourami red (Colisa)

Comunemente chiamato: Colisa chuna Red

Famiglia: Osphronemidae

Luogo di Provenienza: Bangladesh, India

Ph: 6 - 8

Gh: 6 - 18

Temperatura: 22 -28

Dimensioni: Circa 6 cm

 

 

Caratteristiche: Ha un corpo dalla forma ovale stretto sui lati e nuota prevalentemente in superficie, da cui respira aria anche dall'esterno. Per tale motivo, è consigliabile avere un acquario chiuso per evitare che il pesce abbia problemi al suo sistema labirintico interno a causa della differenza di temperatura che vi può essere tra acqua e aria esterna.

Il maschio generalmente ha colori più accesi, mentre le femmine come molte altre specie hanno colorazioni molto più sbiadite.

Riproduzione: Questo pesce ha un modo molto particolare di riprodursi. Come gli altri anabantoidei, infatti, crea un nido di bolle ma la sua particolarità sta nel fatto che tale nido viene “aggiustato” dal maschio con pezzi di fogliame e legnetti se disponibili in acquario.

Per far riprodurre questo tipo di pesce, è necessaria una temperatura di circa 27-28 gradi e, possibilmente, un acquario dedicato. Si inizia già qualche giorno prima a somministrare alla coppia cibo vivo, cosicché i piccoli siano “in forze” per la riproduzione. Il maschio inizierà a questo punto a cercare pezzi di fogliame e simili da portare sul nido, scacciando la femmina qualora si avvicini.

Una volta pronto il nido, la coppia inizia il tipico “abbraccio” noto negli anabantoidei in cui il maschio abbraccia letteralmente col corpo la femmina la quale alla fine espelle le uova contemporaneamente allo sperma del maschio. Una volta conclusi il tutto, il maschio inizierà a diventare aggressivo con la femmina e ad occuparsi delle uova.

Per questo motivo, è bene togliere la femmina per evitare che venga ferita. Dopo 36 ore le uova (circa 600/700 a ogni riproduzione) si schiudono e gli avannotti iniziano a nutrirsi del loro sacco vitellino. A questo punto si può notare il nido di bolle che inizia a disgregarsi proprio per i primi movimenti dei piccoli. Dopo qualche giorno, inizia il nuoto libero degli avannotti, momento in cui il maschio va tolto in quanto vi è la possibilità che scambi i piccoli per prede e li mangi. Nella prima settimana, infine, si deve nutrire i piccoli con degli infusori precedentemente preparati, mentre più avanti si nutriranno con naupli d'artemia e cibo adatto agli avannotti.

Alimentazione: Onnivoro, predilige cibo vivo ma non disdegna granulato o scaglie.

 

 

di Michele Nardinocchi

 

 

P.S.  E' vietato copiare anche parzialmente questo articolo e relative immagini senza l'autorizzazione del proprietario

 

 

© 2017 - 2018 - 2019 AcquarioExpert.com

 

Autore
Michele Nardinocchi: La passione per l'acquariofilia mi è nata nel lontano 1982 in 36 anni ho sperimentato di tutto e ho unito un'altra mia passione, quella del riciclo e fai da te all'acquario.....il risultato? un acquario totalmente hi tech, nel corso degli anni ho scoperto la passione per le piante acquatiche e questo mi ha portato a documentarmi e a spingere la vasca oltre i limiti, i successi e gli insuccessi si sono inesorabilmente presentati, ma sono riuscito a coltivare diverse piante, tra cui anche piante molto esigenti con ottimi risultati. Fondatore di AcquarioExpert.com ci siamo ritrovati qui, insieme ad altri amici per condividere tutto il nostro bagaglio di esperienza vissuta e dare suggerimenti a chiunque voglia avvicinare a questo affascinante hobby, l'intento è far riuscire a gestire un acquario con piante e pesci armoniosamente trovando il giusto equilibrio o di realizzare un layout a tema o un biotopo specifico, spero di essere d'aiuto a superare i piccoli ostacoli a chi si avvicina per la prima volta a questo magnifico hobby.